PRODOTTI


Prodotti Biologici
Prodotti Fairtrade
Novità

PROGETTI

BRASILE - AFA

prodotti relativi
Il Parà è il secondo stato per grandezza e l´ultimo per povertà della Repubblica Federale Brasiliana. La sua capitale, Belém, posta alla foce del Rio delle Amazzoni, è la maggiore città dell´Amazzonia, con oltre 1,5 milioni di abitanti. I suoi abitanti hanno un ricco passato grazie alla raccolta del caucciù dalle piante della foresta (siringheiros) e al commercio della gomma (quasi abbandonato alla fine dell&146; &145;800 a favore delle piantagioni del sudest asiatico) ma un presente di lotte e di molta oppressione, contrassegnata da una forte diseguaglianza sociale.

Lo stato di Parà è tristemente noto per il più alto tasso di omicidi legati a conflitti sulla terra in brasile: foreste pubbliche grandi quanto il Belgio vengono privatizzate sulla base di atti falsi, dalle terre occupate illegalmente vengono poi espulse le comunità locali che vivono nella foresta, e da essa dipendono (pescatori, raccoglitori di gomma, piccoli agricoltori)

Nel Parà risiede il più grande proprietario terriero del mondo, possiede sette milioni di ettari di foresta amazzonica, pari al territorio di Olanda e Belgio messi insieme. È facile comprendere perché, in un Paese così rigoglioso e ricco di risorse naturali, ai poveri, ai piccoli contadini non rimangano che i ritagli, fette di terra, spesso improduttive. Migrare è stato e continua ad essere, ancora oggi, per i "nordestini" una necessità

Una risorsa importante però è rimasta ai gruppi familiari: la capacità di lavorare legno, cuoio, ceramica e cucciù secondo le tradizioni tipiche di questa zona.





AFA (COMIP &150; COSAPA &150; SOAMI &150; COOPERMOVEIS)



L&146;AFA (Associazione degli Artigiani e Esportatori della Fiera dell&146;artigianato della piazza della Repubblica) è un comitato che funziona come organo di coordinamento nell&146;area della produzione e sviluppo di artigianato in tutto lo Stato del Parà, assistendo gli artigiani di Belem, Ananindeua e Iocoaraci.

Costituita nel 1996, comprende oggi circa 500 gruppi familiari che frequentano il mercato della piazza della repubblica di Belem

L&146;obiettivo principale del gruppo è aumentare le possibilità di produrre e commercializzare l&146;artigianato tipico del Parà sia in Brasile che eventualmente all&146;estero. Fanno parte del comitato rappresentanti dei lavoratori, del governo e della società civile.

Nei rappresentanti degli artigiani sono presenti

Consiglio superiore dell&146;artigianato del Parà (COSAPA)

Cooperativa di piccoli produttori e artigiani dell&146;area urbana di Belem (COMIP)

Cooperativa degli artigiani del caucciù (AAPAS)

Società degli amici di Iocoaraci (SOAMI)

Storicamente tutta la zona circondante la capitale Belem è caratterizzata da una spiccata vocazione per la produzione di ceramica Marajoara (letteralmente &147;dall&146;isola di Marajo&148;) termine che indica sia una delle etnie del ceppo guarnì che lo stile tipico precolombiano di decorare l&146;argilla. Negli ultimi 10 anni sono stati effettuati vari studi sugli stilemi utilizzati per le urne funerarie utilizzate dagli indiosi: l&146;obiettivo è riportare questi stili alla purezza originale ma reinterpretandone colorazioni e decorazioni. Viene utilizzata la tecnica engobbio che sfrutta la naturale colorazione delle argille senza ricorrere a sostanze chimiche, incidendole con ossidi metallici.

Inoltre i gruppi familiari



Sono disponibili da Belem ciondoli in ceramica, animaletti e statuine in caucciù, anelli in cocco, sandali infradito in cuoio, vasi e urne in ceramica marajoara, portachiavi realizzati con la conchiglia della cozza, amache e sedie in legno.

 
Allegati
 VILLAGGIO