PRODOTTI


Prodotti Biologici
Prodotti Fairtrade
Novità

PROGETTI

GHANA - KUAPA KOKOO

prodotti relativi
KUAPA KOKOO UNION - GHANA

In Ghana, conseguentemente alla liberalizzazione dell'esportazione del cacao, nel 1993 è stata fondata la KKU (Kuapa Kokoo Union Ltd) la prima organizzazione privata di produttori di cacao. Con l'appoggio finanziario di TWIN Trading (UK), SNV (NL) e della Fondazione Max Havelaar (NL) oltre 3000 famiglie si sono organizzate in 60 gruppi di produttori di tre diverse regioni del Paese, che esportano il prodotto attraverso un'altra impresa privata, Cocoa Marketing Company Ltd (CMC). KKU dà attualmente lavoro ad 11 persone.


In Ghana la coltivazione del cacao ha una lunga tradizione, essendo stata introdotta dagli inglesi nel 1885. Il Ghana è stato per più di mezzo secolo il maggior produttore mondiale di cacao, con raccolti globali di oltre 600.000 tonnellate annue. Fino a dieci anni fa, i proventi del cacao rappresentavano i 2/3 dei guadagni in valuta estera del paese. Fino al 1992, tutta l'esportazione del cacao ghaneano era controllata dal potentissimo "Cocoa Marketing Board", organizzazione statale che decideva sui prezzi e sulle quantità che ciascun produttore poteva consegnare: nonostante la produzione provenisse in maggioranza da piccoli e medi produttori, l'esportazione privata del cacao era proibita, i prezzi pagati ai coltivatori erano bassissimi, e fioriva il contrabbando nella vicina Costa d'Avorio, dove i prezzi pagati per il prodotto erano ben più alti e la moneta più forte.


In queste condizioni, la produzione ghaneana di cacao è andata rapidamente diminuendo, e il paese ha perduto la sua posizione di primo produttore del mondo. A cavallo fra gli anni '70 e '80, il Ghana è lentamente scivolato in una grave crisi economico-politica, caratterizzata da colpi di stato a ripetizione e corruzione incontrollabile. In seguito a questa situazione la Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale (FMI) hanno imposto al Ghana, secondo una ricetta che si sarebbe poi ripetuta nella grande maggioranza dei paesi africani, una rigida politica di aggiustamento strutturale dell'economia: ingredienti essenziali di questa politica erano (e sono tuttora) la riduzione della spesa pubblica e l'aumento delle esportazioni di materie prime agricole, dato che il paese non dispone di un apparato di trasformazione industriale.


A partire dal giugno 1992, con la progressiva privatizzazione di tutti i settori produttivi, anche i coltivatori di cacao, prodotto strategico per l'economia del paese, hanno potuto disporre liberamente dei propri raccolti; nel 1993 è stato infatti fondato il KKU (Kuapa Kokoo Union Ltd) la prima organizzazione privata di produttori di cacao. Il KKU dà attualmente lavoro ad 11 persone e SNV-Ghana fornisce appoggio in termini di formazione, comunicazione, coordinamento delle attività. Le famiglie coinvolte nel progetto sono un po’ più di 3000, di cui il 27% circa sono donne; il 50% dei coltivatori dispone di una superficie fino a 10 ha, il 25% fra i 10 e i 20 ha, e il resto oltre 20 ha. Per queste famiglie di coltivatori il cacao è un prodotto di importanza fondamentale, che fornisce loro la totalità dei proventi monetari. Accanto alle piantagioni di cacao, ogni famiglia coltiva per il proprio fabbisogno mais, cassava, igname, banane, frutta e palma da olio.


 
Allegati

LAVORAZIONE


FRUTTO

 KUAPA PROGETTO