PRODOTTI


Prodotti Biologici
Prodotti Fairtrade
Novità

PROGETTI

BURKINA FASO - CDS

prodotti relativi
CERCLE DES SCHEURS (CDS) - BURKINA FASO

Le origini dell’albero di mango (Mangifera indica L.) pare siano da ricercare nelle regioni Himalayane dell’India o del Burma; esso è stato apprezzato fin dai tempi più antichi per i suoi frutti molto nutrienti. Il suo nome deriva dalla parola Tamil “mangai”. I portoghesi lo portarono in Sudafrica e in America Latina, gli spagnoli nelle Filippine. In Africa occidentale fa la sua comparsa solo nel XIX secolo. Attualmente l’albero di mango, che non abbisogna di un particolare tipo di suolo o di condizioni climatiche favorevoli né di cure eccessive, cresce praticamente in tutti i paesi tropicali dove la piovosità sia sufficiente.
Come il cajou, anche il mango appartiene alla famiglia delle Anacardiaceae: è un albero sempreverde, raggiunge rapidamente un’altezza che varia tra i 10 e i 30 metri e vive facilmente cento anni e più .
La fertilità del mango è leggendaria: un albero adulto può portare oltre 1000 frutti contemporaneamente! E i frutti non sono la sua unica ricchezza: un estratto preparato con le sue foglie costituisce un ottimo collutorio ed è usato come tintura naturale per ottenere il colore giallo; il suo legno può essere usato come legno da costruzione sia come combustibile. Inoltre, la sua folta chioma procura ombra e frescura anche nei climi più torridi.
In termini di quantità consumata nei paesi d’origine, il mango è, dopo la banana, il secondo più importante frutto tropicale. Il mango ha un alto contenuto di fruttosio ed è una fonte di vitamine non disprezzabile, soprattutto per quanto riguarda vitamina A, B1, B2 e carotene. Il contenuto di vitamina C dipende invece dalle varietà.

Cercle des sécheurs (Cds) è il nome del gruppo produttore con cui Ctm (attraverso la svizzera Os3) è in contatto. L’esportazione è invece attualmente affidata ad una piccola Ong svizzera, Ceas (Centre Ecologique Albert Schweitzer), che ha appoggiato il progetto fin dall’inizio, ma in un futuro non troppo lontano i produttori dovrebbero essere in grado di rendersi del tutto autonomi. Cds è un’organizzazione che raccoglie diversi gruppi di produttori (sette, al momento, fra piccole imprese familiari e cooperative agricole) e il cui compito specifico è quello di trovare soluzioni a problemi comuni e di coordinare il lavoro di tutti per diminuire i costi ed aumentare i benefici. Un agente commerciale locale, nominato comunitariamente dai gruppi, è impiegato a metà tempo per assicurare frequenti contatti fra i gruppi, coordinare le attività, sovrintendere al controllo di qualità.

Per ottenere 1 kg di mango secco servono 4-5 kg di frutti freschi. Un essiccatore solare impiega circa tre giorni per produrre 20-25 kg di prodotto secco. La stessa quantità può essere ottenuta in 24 ore usando un essiccatore a gas. Gli essiccatori solari funzionano da aprile a giugno mentre quelli a gas rendono possibile il prolungarsi delle attività produttive fino a luglio-agosto. Prima di iniziare il processo di essiccazione i manghi vengono selezionati, pelati e tagliati in fette uniformi: gli scarti vengono raccolti ed usati dalle donne stesse come cibo per gli animali o venduti per lo stesso scopo. Le fette di mango devono essere girate diverse volte durante l’essiccazione. Il prodotto finito viene poi nuovamente selezionato e, a seconda della qualità, prende la strada del mercato locale o di quello estero.
 
Allegati
 PROGETTO CDS