PRODOTTI


Prodotti Biologici
Prodotti Fairtrade
Novità

PROGETTI

BOLIVIA - CAIC

prodotti relativi
CAIC - Cooperativa Agricola Integral Campesino -
Bolivia
Introduzione
La zona amazzonica si trova nella parte nord est del paese al confine con Brasile e Perù. Questa
zona era famosa negli anni ’20 per la produzione del caucciù. Molte famiglie si stabilirono qui
in cerca di una vita migliore e finirono invece tra le mani delle grandi imprese. Nonostante siano
passati molti anni e si sia puntato su una differente risorsa naturale le relazioni commerciali non
sono riuscite ad evolversi. Il controllo delle noci del Brasile è infatti gestito dalle grandi
imprese.
E’ in questo contesto che trova spazio CAIC il cui merito più grande è quello di offrire
un’alternativa.
Storia
La Cooperativa Agricola Integral El Campesino nasce nel 1973 su impulso della Federazione
Contadina in lotta per la terra, che vedeva coinvolti i seringueiros colpiti dalla crisi
dell’industria estrattiva della gomma. Riberalta, sede della cooperativa, situata sulle rive del
fiume Beni, aveva un’economia basata sullo sfruttamento della gomma.
La crisi del mercato del caucciù e la conseguente scomparsa dell’indotto industriale collegato
hanno provocato la disoccupazione della gente impiegata in questa industria.
Lo sviluppo dell’industria della castana che ha preso il posto di quella della gomma ha offerto
uno sbocco occupazionale alla gente di Riberalta.
Attualmente la zona è caratterizzata dalla presenza di alcune grosse imprese di lavorazione della
castana in cui sono occupate più di 7.000 persone.
CAIC è l’unica realtà di tipo cooperativo operante in zona e l’unica che organizza i raccoglitori
di castana fornendo assistenza tecnica e i canali per la commercializzazione del prodotto.
Nonostante le difficoltà di tipo economico degli anni passati, CAIC è riuscita a divenire
un’organizzazione forte sia nel settore commerciale che in quello dei servizi offerti.
Prodotti
La noce del brasile (o noce dell’Amazzonia) cresce sulla Bertholletia excelsa, un albero che
spesso misura 50 metri o più. Quando l’albero ha più o meno nove anni produce una specie di
noce di cocco che pesa 2 chili e che contiene una media di 20 noci nei rispettivi gusci. Dopo la
stagione dei venti e delle susseguenti piogge, verso il 15 di ottobre, le prime “noci di cocco”
cominciano a cadere al suolo dove vengono poi raccolte.
CAIC è membro di AOPEB, l'associazione dei produttori biologici boliviani ed è l’unica
azienda di Riberalta in grado di offrire un prodotto biologico. Circa il 90% delle castañas pelate
è inoltre di prima qualità.
Progetti sociali
I raccoglitori vivono molto distanti da Riberalta ( anche a giorni di navigazione ) e spesso in un
contesto molto marginale (Caic lavora anche con raccoglitori che vivono a 5 giorni di barca da
Riberalta). La cooperativa ha sviluppato progetti per la costruzione di magazzini di raccolta
nelle comunità per garantire il rispetto dei protocolli che presiedono alla produzione biologica.
CAIC riveste, inoltre, un ruolo importante nel sostenere il progresso politico e sociale della
comunità di Riberalta, attraverso la creazione di una rete con altre associazioni della zona
Conclusione
Negli ultimi anni l’organizzazione ha dimostrato un notevole progresso divenendo una realtà
solida ed impegnata a progredire sia nell’ambito sanitario che in quello commerciale.
 
Allegati

LAVORO NOCI


NOCI CAJOU

 CAIC PROGETTO