PRODOTTI


Prodotti Biologici
Prodotti Fairtrade
Novità

PROGETTI

SUD AFRICA - EKSTEENSKUIL VINE FRUIT

prodotti relativi
EKSTEENSKUIL VINE FRUIT FARMERS (EFA) –
Sudafrica
Introduzione
Eksteenskuil riunisce piccoli coltivatori di frutta stanziati in un’ampia area del Sudafrica
occidentale, tra il deserto e le isole fluviali; la sfida è doppia: naturale con le piene e il clima
arido, e sociale con l’eredità dell’apartheid.
Storia
EFA nacque nel 1991 dalla decisione di cinque persone. Pur senza ricevere aiuto o stimolo
esterno, i cinque contadini coloured (madrelingua afrikaans, discendenti dalle unioni tra boeri e
popolazioni locali) hanno convinto 120 piccoli coltivatori ad associarsi e a mettere assieme le
forze nel difficile ambiente tra le piene del fiume e l’aridità del vicino Kalahari.
L’anno successivo alla fondazione EFA iniziò a collaborare con i britannici di Just Exchange, e
da quella partnership nacque l’attuale rapporto commerciale stabile con Traidcraft.
EFA vende la sua frutta per la trasformazione a SAD, ex cooperativa privatizzata nel 1999, che
a sua volta commercia con Traidcraft il quale corrisponde il premio fair trade a Eksteenskuil.
Ctm Altromercato acquista l’uvetta di EFA dal 1997, attraverso Traidcraft.
Prodotto
Il clima della Provincia Settentrionale sudafricana, limitrofa al deserto del Kalahari, è
semiarido: a rendere possibile l’agricoltura è il fiume Orange. Sulle sponde dell’Orange e
soprattutto su diciassette delle sue isole, i contadini di EFA coltivano uvetta che viene
processata per diventare golden sultana, essiccata al sole e affumicata, oppure Thompson
Seedless raisin, solamente essiccata al sole e attualmente la varietà importata da Altromercato.
La vendemmia inizia alla fine di gennaio, quando il tenore di zucchero è adatto all’impiego, e
dura circa due settimane.
L’uvetta si vende così com’è, oppure si impiega per fare muesli, ciki e mix di frutta. La qualità è
elevata, controllata internamente da SAD con campioni, analisi di laboratorio e controlli sulla
produzione.
Progetti sociali
Il fair trade premium ricevuto da EFA viene impiegato principalmente per migliorare il lavoro
agricolo. Sono stati acquistati diversi macchinari, dislocati in tre centri di raccolta per venire
incontro alle esigenze degli sparpagliati agricoltori; e sono stati organizzati corsi di formazione
per imparare a utilizzarli, oltre che per introdurre nuove tecniche agricole.
A partire dal 2001 è attivo anche un programma di microcredito, inizialmente a tasso zero.
Un grande valore aggiunto dei programmi di EFA è la loro natura aperta: sono rivolti infatti a
tutti i piccoli coltivatori dell’area, senza distinzioni in base all’appartenenza o meno a
Eksteenskuil, oppure alla coltivazione praticata.
Conclusioni
EFA è riuscita ad affrontare condizioni ambientali impegnative in maniera efficace grazie allo
spirito associativo, all’impiego oculato del premio fair trade e a rapporti fruttuosi con strutture
private, ma attente ai bisogni dei piccoli attori, come SAD.
 
Allegati
 IL PROGETTO