PRODOTTI


Prodotti Biologici
Prodotti Fairtrade
Novità

PROGETTI

BOLIVIA - RENACC

prodotti relativi
RENACC
Red Nacional de Comercialización Comunitaria
Bolivia
“Una Red es un espacio de relciones horizontales, de iguales a iguales”
RENACC nasce nel 1996 a Santa Cruz, e può essere considerata un chiaro esempio del desiderio dei piccoli produttori dell'America Latina di creare uno spazio comune per cominciare con le proprie forze la lotta contro le implacabili regole della liberalizzazione economica che in paesi come la Bolivia rappresentano una delle cause più rilevanti di povertà della popolazione.
Questa organizzazione è solo una delle varie simili sudamericane nate con l'obiettivo di fornire uno spazio di incontro tra piccoli gruppi di agricoltori e artigiani con principi ed interessi economici uguali: raggiungere livelli di vita migliori, evitare il più possibile gli intermediari, prendere le decisioni in completa autonomia.
Altre agguerrite amiche della RENACC in altri paesi sudamericani sono: RELACC (Red Latino-americana de Comercialización Comunitaria) ecuadoriana, le OECA (Organizaciones Economicas Asociativas de pequeños productores) diffuse in tutto il continente sudamericano e altre.
Gli aderenti a queste associazioni collaborano nello scambio di esperienze e informazioni, appoggiano la mutua formazione e la commercializzazione. In questa maniera consentono ai piccoli produttori di beneficiare di una certa protezione economica e promozione dei loro prodotti sia nei mercati locali che all’estero, tramite l’aiuto delle associazioni compagne in altri paesi e delle relazioni col commercio equo in Europa e altre parti del mondo.
3350 famiglie sono coinvolte nelle organizzazioni di artigiani che sono parte del circuito di RENACC, mentre sono 7900 le famiglie che si dedicano all’attività agricola i cui prodotti sono commercializzati dalla Red. Normalmente nessun minore viene coinvolto nel ciclo produttivo mentre donne e uomini godono di pari opportunità lavorative.
L’attività produttiva: l’artigianato si concentra su capi in lana di alpaca, lama e pecora, ci sono poi prodotti in cuoio, legno, ceramica e vimini.
I prodotti alimentari sono parallelamente oggetto di commercializzazione.
La varietà degli articoli e delle tecniche artigianali rispecchiano la molteplicità delle culture e delle tradizioni che rendono la Bolivia una miscellanea di etnie e di discendenze indie. Il valore dell’artigianato non è meramente economico: l’indifferenza culturale e il mancato riconoscimento delle culture precolombiane possono essere contrastate dal recupero delle creazioni artigianali che sono primariamente espressioni artistiche e, in quanto tali, portatori di storia, cultura, legami, fonte di identità e di affermazione di valori.
La maggior parte dei prodotti viene confezionata a mano, nelle comunità rurali o urbane marginali dove vivono i produttori. Alcuni prodotti, come i tessuti sono realizzati parzialmente o interamente, con l’ausilio di macchinari.
Il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente sono centrali per RENACC, che è in contatto con Associazione ecologiste e provvede ad informare i produttori sul carattere tossico di alcune sostanze che potrebbero essere impiegate nella lavorazione. Inoltre, i prodotti agricoli commercializzati dalla Red sono contraddistinti dal marchio della AOPEB (Asosiación de Organizaciones de Productores Ecologicos de Bolivia). La sensibilità ambientale si traduce anche nell’imballaggio dei prodotti, realizzato in carta riciclata, in legno e in cartone.
“Prima non sapevo nemmeno esprimere le mie idee o parlare con chi veniva dalla città, adesso ho capito che tutti siamo uguali; prima non sapevo contare, adesso capisco l’importanza di tutto ciò; il fatto poi di guadagnare il mio denaro con il mio lavoro, dimostrando che lo posso fare con le mie mani, fu il risultato più grande, perché mi ha reso indipendente da mio marito…a me non piace dipendere da nessuno”.
Frase .Una grande organizzazione per un piccolo paese, culture precolombiane che trovano un respiro economico.