PRODOTTI


Prodotti Biologici
Prodotti Fairtrade
Novità

PROGETTI

URUGUAY - SES

prodotti relativi
Servicio Ecuménico Solidario (Ses)
Uruguay

Guerra alla povertà
La Fondazione Servicio Ecuménico Solidario (Ses) è un’organizzazione senza scopo di lucro che lavora con l’obiettivo di contribuire a risolvere i gravi problemi che si trova ad affrontare la maggioranza della popolazione uruguayana. Gli indicatori sociali, infatti, denotano un crescente deterioramento delle condizioni di vita degli uruguayani: aumento della mortalità infantile, denutrizione, il 25% di disoccupazione o sotto-occupazione, gravissima carenza di case, insufficiente o nulla assistenza sanitaria per una gran percentuale della popolazione.
All’interno di questo panorama Ses concentra i propri sforzi per dare impulso alle microimprese, concepite come esperienza di lavoro alternativo, indispensabili per la creazione di nuovi posti di lavoro. Questi sforzi sono sostenuti dalla convinzione che il lavoro collettivo e solidaristico rende possibile la generazione di esperienze autogestite o cooperative in aree produttive e di servizio, in una dinamica di autoaiuto.
In questa prospettiva Ses si adopera per appoggiare la creazione di uno spazio economico alternativo, dotato di vita propria e che dia maggiore possibilità di sopravvivenza ai gruppi. Questo spazio, inoltre, rende possibile una pratica di educazione popolare, che mostri la potenzialità dei settori popolari di agire e pensare in accordo con i propri interessi.
Ses promuove ed appoggia attività a contenuto sociale, con priorità alle aree che fanno riferimento alla condizione della donna, dei giovani e dei bambini.

La produzione artigianale
Il Ses venne fondato nel mese di luglio del 1985, a continuazione di un lavoro iniziato dai padri Francescani. Da allora, grazie anche all’appoggio ricevuto dall’esterno, il Ses ha contribuito alla creazione di oltre 400 posti di lavoro, distribuiti in più di 100 gruppi sparsi in tutto il paese. Questi sono in maggioranza piccoli gruppi urbani formati da 3 o 4 persone, o nuclei familiari, caratterizzati comunque da un’impostazione solidaristica e di autogestione, nonché da una forte partecipazione delle donne (oltre il 60%). Si dedicano ad attività produttive che richiedono quasi esclusivamente materie prime reperibili localmente e processi di produzione rispettosi dell’ambiente.
In generale le tecniche sono molto rudimentali e la produzione avviene in piccoli laboratori in cui l’uso massiccio della manodopera e la creatività sopperiscono alla mancanza di macchinari e attrezzature, a cui gli artigiani difficilmente possono avere accesso. La ristrettezza del mercato interno, tuttavia, garantisce agli artigiani, che spesso hanno come unica fonte d’ingresso la vendita del loro artigianato, un salario di livello piuttosto basso.
Non esiste nessun tipo di dipendenza degli artigiani da Ses: ogni gruppo determina la propria forma di organizzazione del lavoro, il design, il prezzo dei prodotti e la distribuzione del guadagno. Gli artigiani hanno, d’altra parte, diversi canali di commercializzazione sul mercato interno, sia attraverso la vendita a commercianti che con la partecipazione a fiere e mercati.
In questo contesto il Ses sviluppa diverse attività di appoggio completamente gratuite per i gruppi: formazione e consulenza tecnico-produttiva, amministrativa, contabile, tutte attività che hanno contribuito nel tempo al consolidarsi dei gruppi.

Lo staff di Ses è composto da dieci persone di differenti confessioni religiose e opzioni politiche ed ha il compito di occuparsi di tutta la gestione amministrativa e commerciale, compresi l’acquisto e la spedizione di campionari, il confezionamento dei cataloghi, l’imballaggio dei prodotti, le pratiche per l’esportazione.
Ses compra l’artigianato al prezzo fissato dai produttori e lo paga nel momento in cui viene consegnato. In generale è abbastanza difficile determinare la struttura del prezzo dell’artigianato: il valore della materia prima utilizzata, il lavoro necessario, il livello di tecnologia impiegato introducono forti variazioni nei costi di produzione da un laboratorio all’altro sia per lo stesso tipo di prodotto che per prodotti diversi.

Ses lavora esclusivamente in base agli ordini che riceve dalle organizzazioni di commercio equo. Tra le altre, Ses è in contatto con Artisans du Monde (Francia), Gepa (Germania), Oxfam (Belgio), Sackeus (Svezia) e, naturalmente, Ctm in Italia.
 
Allegati
 SES PROGETTO
 SERVICIO ECUMENICO SOLIDARIO